Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Come recuperare un vecchio baule in modo facile

Chi l’ha detto che vecchio è brutto? Con un pò di fantasia, e senza neppure troppo lavoro, possiamo dare una nuova vita ad un vecchio baule mal messo. In casa ne avevamo uno davvero molto vecchio e rovinato: strati e strati di vernice applicati negli anni dai precedenti proprietari lo avevano reso molto brutto.

Anche il colore del baule non era proprio il massimo della bellezza per una casa in stile moderno: il baule restaurato era stato pitturato con una tinta marrone lucida, applicata in numerosi strati che, con il tempo, si stavano sfaldando.

Allora abbiamo deciso di dargli una nuova vita trasformandolo nel contenitore della legna per la stufa: non avevamo in mente un’idea ben precisa, ma eravamo certi che man mano che si procedeva con la lavorazione, ci sarebbe venuta in mente qualche idea.

Ecco come si presentava il baule appena portato all’aperto per il restauro:

Abbiamo quindi iniziato dalla prima parte del lavoro di restauro del baule: togliere la vernice con una levigatrice. Per circa 1 ora e mezza abbiamo levigato tutti i lati del baule con la levigatrice automatica (vedi foto).

Abbiamo rimosso numerosi strati di vernice e cercato di levigare le parti del legno ormai rovinate.

baule levigato

Abbiamo lavorato lato per lato, cercando di rimuovere quanta più vernice possibile:

Man mano che si proseguiva con la “sverniciatura“, ci siamo accorti che il risultato ci piaceva proprio! Ad un certo punto abbiamo quindi deciso di fermarci e di lasciare il baule verniciato in questo modo:

baule

A questo punto, lo abbiamo soffiato bene bene con il compressore per rendere più chiare le parti sverniciate ed eliminare ogni traccia di polvere dal baule. Infine, lo abbiamo lucidato con una vernice trasparente all’acqua. Il risultato è un baule dall’effetto consumato, ma di grande effetto! Per realizzarlo sono bastate circa 3 ore di lavoro in totale, vernicuatura compresa!


IN QUESTO ARTICOLO PARLIAMO DI:


Il sito utilizza cookie. Continuando a navigare, scrollando la pagina o compiendo altre azioni, ne accetti l'utilizzo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi