Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Come riciclare il sale rovesciato per terra

Il sale è davvero preziosissimo in cucina, ma cosa possiamo fare se, inavvertitamente ne lasciamo cadere un bel pò per terra, rovesciandone lo scatolo o il suo contenitore?

Non allarmiamoci, anche così può tornarci molto utile. Riciclare ciò che ormai sembra irrecuperabile, infatti, è davvero facile. E’ un ottimo disinfettante e unito a un pò di aceto e acqua può velocemente trasformarsi in un’incredibile miscela per pulire a fondo i pavimenti. Perfetto anche per prevenire le muffe, si può inserirlo in alcuni sacchetti traspiranti e porli vicino a una vaschetta di plastica (va benissimo quella per lavare i panni) perchè vi si raccolga l’acqua.

Leggi anche: Come riciclare i fondi del caffè

E’ un buon deumidificatore e con questo pratico riciclo si potrà eliminare rapidamente l’umidità stagnante in alcune zone della casa, in maniera del tutto naturale, senza spendere soldi. Altro comune impiego di questo prezioso dono della natura è usarlo per fare della pasta di sale. Ideale per la manipolazione e per sviluppare la creatività nei bambini, si può ottenere utilizzando proprio ciò che ci è caduto per terra e che, di primo impatto, volevamo buttare.

Aggiungendo a due bicchieri colmi dei granelli bianchi finiti a terra, due bicchieri di acqua e quattro di farina e lavorando un pò l’impasto con le mani, sarà presto pronto per realizzare artistici lavoretti che, dipinti, orneranno in modo originale tutti gli angoli della nostra casa.

Come riciclare il sale rovesciato per terra


IN QUESTO ARTICOLO PARLIAMO DI:


Il sito utilizza cookie. Continuando a navigare, scrollando la pagina o compiendo altre azioni, ne accetti l'utilizzo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi