Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Riciclare i contenitori delle uova di Pasqua

La Pasqua è oramai passata e i nostri bimbi hanno ricevuto ben quattro enormi uova di cioccolato. Perchè non riciclare allora, con estro ed originalità, i contenitori delle uova?

Possiamo organizzarci così: con l’aiuto della nonna, che tiene a bada i nostri pargoletti, ci possiamo dedicare alla realizzazione della pasta di sale.

Bastano 2 bicchieri di sale, 2 di acqua e 4 di farina. Per ottenere un impasto morbido e malleabile, aggiungiamo, di volta in volta, un pò di acqua o farina secondo le necessità dell’impasto. Quando la nostra pasta è pronta, possiamo ricoprire con essa i contenitori delle nostre uova di Pasqua.

E’ un riciclo creativo ed economico che stimolerà anche le capacità artistiche dei nostri bimbi. Chiamiamoli, allora, perchè dipingano con noi queste solide basi del colore che a loro piace di più. Invitiamoli anche a creare con le loro manine tante piccole uova con la pasta avanzata e facciamole dipingere di colori diversi. L’arte e la creatività dei nostri bimbi, a creazioni ultimate, illuminerà la nostra casa con i ricordi di questo giorno per molto tempo.

Ogni volta che guarderemo quelle piccole uova, in quei raccoglitori ornamentali, di produzione artigianale, ci ricorderemo di come, questo riciclo creativo, abbia illuminato i nostri cuori, in un magico momento di condivisione artistica e familiare.

Riciclare i contenitori delle uova di Pasqua


IN QUESTO ARTICOLO PARLIAMO DI:


Il sito utilizza cookie. Continuando a navigare, scrollando la pagina o compiendo altre azioni, ne accetti l'utilizzo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi